RSS

Archivi categoria: Uncategorized

21/01/2022

Essere qui è un dono, non una punizione.
Se te lo dimentichi, soffri.
Se te lo ricordi, gioisci.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21/01/2022 in Uncategorized

 

23/12/2021

Malgrado io abbia peccato (fallito i bersaglio) fino ad ora, mi sta donando ancora altro tempo. Non per preoccuparmi per ciò che accade qui, ma per dirigermi finalmente a Lui.

Amico mio infinitamente misericordioso,

Grazie.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23/12/2021 in Uncategorized

 

Bhakti-yoga

Chi non causa mai disturbo agli altri e dagli altri non si lascia turbare, chi resta equilibrato nella gioia e nel dolore, nella paura e nell’ansia, Mi è molto caro.

La Bhagavad-Gita

cap.12 verso 16

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21/12/2021 in Uncategorized

 

Noi

Noi siamo il punto, ci crediamo soli e persi. Questa è l’origine della nostra paura. D’altronde siamo sparati nel vuoto, fuori da un utero, senza memoria.
Se potessimo osservarci dall’alto vedremmo tutto il mondo intorno a noi, che a differenza di quel vuoto percepito dal punto, è pura energia, è vita ,che tutto crea, tutto sostiene e tutto guida.
Quando ci potremo osservare dall’alto, rideremo delle nostre paure e di quei problemi che oggi chiamiamo problemi ma che in realtà sono solo eventi che fanno parte della nostra naturale evoluzione.

14/12/2021

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14/12/2021 in Uncategorized

 

Non giudicare

Seguire una freccia non significa aver raggiunto la meta, ma sapere di essere in cammino sulla strada.

Come distinguere la strada giusta? Niente più paura, incertezza ed ansia all’inizio, poi la scoperta della gioia. Ecco la strada giusta.

Ci sono milioni di strade da percorrere, ogni persona ha la sua, ma la meta è unica.

Quindi dapprima critichiamo e giudichiamo gli altri ma lo facciamo per ignoranza, non per cattiveria. Poi, se abbiamo la fortuna di comprendere, una volta trovata la freccia ed imboccata la strada, camminiamo e corriamo, vivendo e lasciando vivere.


11/12/2021

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 11/12/2021 in Uncategorized

 

Bhakti

Durante la notte un forte tuono.
Mi sveglio, osservo la paura.
“…Sei Tu!”
E subito mi riaddormento avvolto da un immenso senso di pace.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 09/12/2021 in Uncategorized

 

Illusione

Una tra le parole più ‘illusorie’ inventate dall’uomo credo sia “nemico”. Illusoria non tanto nei confronti della Realtà, che tutto comprende, quanto nei confronti di chi la usa; come un boomerang che torna indietro, la parola “nemico” trasforma l’Essere libero, in persona schiava.

30/11/2021

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30/11/2021 in Uncategorized

 

Storia di un pesce

Circa 2000 anni fa, un pesce che abitava in un laghetto di campagna, trovò il coraggio di salire in superfice e fare un salto molto molto alto.
Nessun pesce che abitava in quel lago si era mai spinto così al di fuori dell’acqua, fu il primo a compiere un salto così acrobatico e quello che riuscì a vedere al di là della sponda, aveva dell’incredibile.
Quando tornò a casa, sul fondo del lago, era entusiasta e cercava in tutti i modi di condividere questa indescrivibile esperienza che aveva fatto là fuori, ma non esistevano parole per descrivere: alberi, cielo, nuvole, vento, sole, calore…
Così, provò a trasmettere come poteva le emozioni agli amici pesci ma, nonostante lo sforzo e l’impegno per descrivere l’indescrivibile, non fu capito. Ad un certo punto l’acqua iniziò a trasmettere tutt’intorno queste parole e presto il pesce fu circondato da altri pesci che lo guardavano… chi con senso ironico (reputandolo pazzo), chi con disprezzo (reputandolo strano).
Pesci pagani e pesci farisei lo invitarono con le buone e con le meno buone ad andare davanti ai capi dei sacerdoti per esser ascoltato.
Imprigionato per cinque giorni in attesa di essere giudicato, il pesce non faceva altro che pensare a quanto successo. Certo, avrebbe potuto rispettare la legge vigente “acqua in bocca” ma ciò che aveva visto non poteva esser taciuto; al solo pensiero il suo cuore iniziava a battere a più non posso, malgrado fossero passati già 4 giorni dal salto verso la luce!
Il quinto giorno, l’udienza ebbe inizio ed il Capo dei giudici emerito “Dr.Squalo” dopo aver ascoltato con interesse ed attenzione il racconto commosso del pesce, emise la sentenza : “Al rogo!”

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30/11/2021 in Uncategorized

 

La Bhagavad-gita cosi’ com’e’

Capitolo 2
Verso 15

“O migliore tra gli uomini [Arjuna], chi non è distratto né delle gioie né dai dolori, ma rimane sereno e risoluto in ogni circostanza, è degno della liberazione”.


SPIEGAZIONE
 di Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Svami Prabhupada

“Colui che è determinato a raggiungere uno stadio avanzato nella realizzazione spirituale e giunge a tollerare con equanimità gli assalti della gioia e del dolore, è pronto per raggiungere la liberazione.

Nel varnasrama-dharma la vita di sannyasa, l’ordine di rinuncia, richiede enormi sacrifici, ma l’uomo che desidera veramente rendere perfetta la propria vita adotta il sannyasa nonostante tutte le difficoltà.

Le maggiori difficoltà sorgono quando bisogna troncare i legami familiari e abbandonare la compagnia della moglie e dei figli. Ma chi riesce a sopportare questa separazione si apre il cammino verso la realizzazione spirituale. Perciò il Signore consiglia ad Arjuna di perseverare nell’esecuzione del suo dovere di ksatriya, anche se gli è penoso battersi contro i componenti della sua famiglia o altre persone care.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 07/10/2021 in Uncategorized

 

24/08/2021

Vedevo la terra, il prato, i sassi e mi chiedevo come facessi a non accorgermi che tu eri lì. Nessuna mancanza, nessuna malinconia perché era ovvio che tu eri lì presente e che non ci siamo mai separati.

Poi ho capito che la sofferenza era dovuta alla forma: l’errata abitudine di cercarti in un corpo mi separava da te. Nient’altro.

Grazie

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24/09/2021 in Uncategorized